Collana  OTTAVO  -  n. 15

Dove comincio anch'io

di Mario Benedetti

poemetto inedito

stampato tipograficamente a mano con caratteri Garamond su carta Hahnemühle

150 esemplari numerati

formato 20x14,5 cm

febbraio 2008

copertina
copertina

 

 

BESANÇON

 

Non ha più significato questo restare, questo sentirci noi, e allora Nadine guarda con indifferenza. È come se dicesse: chi sei tu? Ma lei ha sempre ribattuto: quando non mi riconosci piangi, non hai l’intelligenza di essere in modi diversi. Dove stai andando?, vorrei chiederle mentre si alza. Se ne va, sta per essere qualcos’altro. Sento fino qui. Quando si pensa: porterai la conoscenza di me a cento chilometri, in una strada, in una casa, da altri. Quando lo sguardo si stringe sulle pietre ritornando. Erano i cortili, le mura, la vista da lassù. Oggi siamo stati queste cose. Stai tornando con una tigre, con una giraffa che non c’era. E io vorrei piangere, qualcosa al di là di tutto, ma resto in un’informazione, nella strada dove la solitudine è non sapere. Le vetrine appaiono come posti vicini, improvvisamente, casualmente. Ritrovo la casa ai piedi della salita. In cima c’è lo zoo abbastanza grande, grande.

 

colophon stampato a due colori numerato
colophon stampato a due colori numerato