Collana  QUADERNETTI  -  n. 9

Le rose più di tutto

di Lorenzo Gobbi

poemetto inedito

stampato tipograficamente a mano con caratteri Garamond su carta Hahnemühle

99 esemplari numerati,

formato 13,5x10,5 cm

14 ottobre 2005

copertina
copertina

 

 

 

Le parole, Layla: semplicissime -

durezza ulivi e sole, inverno

chissà come attraversato,

i pollini nell'aria e il giorno

terso, la pioggia i passeri

le rose - loro sì, le rose

più di tutto: e chiedo

tra noi due se mai ricordino

del morso della brina,

la terra dura e bianca nella fuga

abbacinante della luce - forse

questo le fa carne tenera

dell'anno, e dono e sangue

per la tua giustizia.

 

colophon numerato
colophon numerato

L'effacement soit

ma façon de resplendir 

a Philippe Jaccottet (1925-2021)

Dove stai andando?,

vorrei chiederle mentre si alza. Se ne va.

Sta per essere qualcos'altro.

Mario Benedetti (1955 - 2020)

Dove comincio anch'io

Ho guardato il mondo e l’ho visto nella memoria,

facce senza occhi, gente che non parla più, un tacere

che sembra quello della morte, senza mai storia.

Franco Loi (1930 - 2021)

Nel scûr